Come fare il test di gravidanza fai da te

Hai saltato il tuo ciclo? Vuoi sapere se sei incinta? Questo dilemma spesso rende una donna ansiosa. Utilizzare un kit di gravidanza commerciale spesso può essere costoso, per cui occorre poter sempre contare su un test di gravidanza fai-da-te fatto in casa. Essi sono stati largamente utilizzati dalle donne prima dell’invenzione del kit commerciali.

Generalmente, un test di gravidanza rileva un particolare ormone (chiamato hCG, o gonadotropina umana cronica), cosa che può essere fatta sia analizzando l’urina che il sangue. Tale ormone viene rilasciato dalle cellule nella placenta. La placenta è una sacca che si forma per proteggere l’embrione una volta che la cellula uovo si attacca alla parete dell’utero.

Il test di gravidanza fatto in casa cerca lo stesso ormone nelle urine. Ma prima cerchiamo di scoprire il momento opportuno per fare il test. Un ciclo mestruale saltato è il primo segno del fatto di essere incinta. Tuttavia molte donne possono avere un ciclo di ritardo, quindi è meglio aspettare 1 o 2 settimane. Se ancora non si avvia il ciclo mensile, allora si può fare un test.

Durante la realizzazione di un test, pochi errori sconosciuti possono portare a risultati non accurati. Quindi è importante sapere come effettuare il test perfettamente. È sempre consigliato utilizzare la prima urina del mattino in quanto essa è più concentrata, rendendo più facile rilevare l’ormone hCG. Utilizzate solo dei contenitori di plastica, cucchiai e spatola per raccogliere i campioni di urina e mescolare gli altri ingredienti di prova. Se si raccoglie l’urina per testarla in seguito, usate invece una tazza con coperchio.

Usare troppa poca urina può portare a risultati confusi. Quindi utilizzate la stessa (o una maggiore) quantità di urina rispetto all’ingrediente che si combina per il test. A volte, la reazione chimica può richiedere più tempo del previsto. Quindi è meglio aspettare almeno 5-10 minuti prima di trarre una conclusione. Per assicurarsi che la reazione sia costante, ripetete il processo più volte.

Invece di basarvi su un singolo test, provate tipi di test diversi e confrontate i risultati per confermare il risultato finale. Effettuate sempre il test su una superficie piana ed evitate l’agitazione o di disturbare i campioni da testare durante la realizzazione del test stesso. Buttate i contenitori di plastica, cucchiai e spatola immediatamente dopo aver eseguito il test di gravidanza.

Ecco alcuni test di gravidanza casalinghi che usano ingredienti efficaci e facilmente disponibili. Il primo utilizza del dentifricio bianco. I dentifrici a gel e le paste con strisce colorate o granaglie non daranno invece risultati efficaci. Come usare il dentifricio per un test di gravidanza?

Prendete una piccola quantità di dentifricio bianco e mettetelo in una ciotola. Aggiungete un’uguale (o di poco inferiore) quantità di urina raccolta al dentifricio. Se il dentifricio diventa blu o schiumoso, allora significa che il risultato del test è positivo. Se non vi è nessun cambiamento di colore sulla pasta, allora il risultato è probabilmente negativo. Naturalmente, è possibile fare uso di una spatola o di un pennello per mescolare la pasta dentifricia con le urine.

Un altro test usa la polvere di senape. Ciò consente di sapere se sei incinta o si tratta solo di un ciclo di ritardo. Siate pazienti mentre si fa questo test, in quanto richiede da 1 giorno a 2 settimane per conoscere i risultati. Come usare la senape per un test di gravidanza?

Riempite una vasca da bagno con acqua calda. Aggiungetevi 2 tazze di senape in polvere fresca. Mescolate l’acqua con le mani. Ora, entrate nella vasca da bagno e godetevi da sole l’acqua con senape per 20-30 minuti. Fate la doccia con acqua calda dopo l’ammollo. Se avete dei cicli di ritardo, li avrete di nuovo in 2 giorni. Se dopo 2 settimane non avete un ciclo dopo aver applicato questo rimedio fai-da-te, allora ciò può essere considerato come un’indicazione di gravidanza.

Un terzo test utilizza invece la candeggina, comunemente usata come un detergente in quasi ogni casa. Essa, infatti, reagisce facilmente all’ormone hCG nelle urine. Per usare la candeggina per effettuare un test di gravidanza, mettete un po’ di candeggina in un contenitore. Versate l’urina raccolta sulla candeggina e guardate la reazione.

Essa crea una miscela di schiuma e frizza quando il test di gravidanza è positivo. Al contrario, se non vi è alcuna reazione, allora il risultato del test è da considerarsi negativo. La candeggina è una sostanza potenzialmente pericolosa, quindi deve essere maneggiata con cura. Indossate guanti monouso ed eseguite il test all’aperto per evitare gli effetti dannosi dei vapori tossici.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *