Come fare la permanente fai da te

Si può fare la permanente ai capelli da soli e ottenere un risultato perfetto anche senza essere una parrucchiera professionista. Anzi, a volte nei saloni di bellezza può capitare che la permanente sia innaturale e non adatta ai propri capelli, magari perché i riccioli sono troppo stretti.

La permanente è un trattamento dei capelli di tipo chimico che può essere utilizzato per aggiungere corpo ai capelli e renderli ricci. Ogni permanente ha due parti: la messa in forma dell’involucro fisico del capello e un bagno chimico che rompe e poi riforma i ponti disolfuro dei vostri capelli. I capelli rimarranno quindi arricciati per un massimo di sei mesi, e un po’ meno ricci dopo.

Se si desidera solo dei capelli ricci un paio di giorni a settimana, provate a usare dei rulli caldi o un ferro arricciacapelli; se invece volete capelli ricci, mossi o con corposità ogni giorno, una permanente è la strada da percorrere. Per mitigare gli effetti negativi, come la perdita di capelli e la loro rottura, è fondamentale sapere prima che tipo di capelli avete ed in quali condizioni sono.

I capelli resistenti, i capelli grigi resistenti, quelli asiatici, quelli con bassa elasticità, i capelli fini e grossolani od i capelli forti di solito sono trattati meglio con un permanente alcalina. Invece, i capelli sani con buona elasticità, i capelli tinti, i capelli danneggiati o i capelli fragili sono adatti per una permanente acida, più leggera. Se infine avete capelli ampiamente trattati con il colore o danneggiati, o se avete i capelli tipici afro-americani, è forse meglio andare dal parrucchiere.

Dato che sarà più difficile (se non impossibile) tagliare i capelli dopo una permanente, tagliate le doppie punte in anticipo. Decidete che cosa fare con la vostra frangia prima di effettuare la permanente. Dovete anche decidere da dove volete iniziare la permanente. Ci vuole circa un’ora per fare una buona permanente fai-da-te, specie se avete i capelli spessi. Può essere difficile lavorare con i capelli nella parte posteriore della testa, per cui arruolate un amico/a per un aiuto.

Acquistate un kit per la permanente a casa. Li trovate nei grandi supermercati, nelle farmacie o nei negozi di bellezza. Leggete le istruzioni, prestando particolare attenzione ai limiti di tempo. Fate uno shampoo ai capelli. Asciugate accuratamente i capelli con un asciugamano finché è umido, se non bagnato. Pettinate i capelli con un pettine a denti larghi ed eliminate tutti i nodi.

Indossate l’equipaggiamento di sicurezza corretto. I prodotti chimici per la permanente non sono progettati per l’uso sulla pelle. Indossate guanti che resistono alle sostanze chimiche (di solito qualsiasi guanto di plastica va bene). Proteggete la pelle intorno al collo, viso e cuoio capelluto con una gelatina di petrolio come la vaselina. Non dimenticate le vostre orecchie! Delineate l’intera sommità della testa con la gelatina. Ciò eviterà che le sostanze chimiche colino lungo la pelle.

Mettete un vecchio asciugamano intorno alle spalle. Sotto, indossate indumenti che potete danneggiare, come ad esempio una vecchia T-shirt e pantaloni della tuta. Dividete i capelli in quattro sezioni uguali. Utilizzate delle mollette non metalliche per trattenere le sezioni su cui non state lavorando in quel momento. È inoltre possibile usare qualsiasi molla per capelli.

Posizionare i bigodini. Ci sono molti tipi di bigodini disponibili per produrre una varietà di diversi tipi di permanente. Quando avvolgete i capelli, agganciate la parte superiore e avvolgete all’ingiù. Evitate il raggruppamento dei capelli intorno ai bigodini. La tenuta del ricciolo dipende dalle dimensioni del bigodino. A meno che non siate molto sicure di voi, evitate i bigodini fai-da-te.

Applicate la soluzione di permanente. Iniziate dal cuoio capelluto, per darle più tempo per agire in quella zona. Massaggiate con cura la soluzione di permanente in tutti i capelli. Mantenete la soluzione alla temperatura corretta. Lasciate agire la soluzione di permanente per la quantità di tempo necessaria per ottenere l’effetto desiderato. Sciacquate la soluzione di permanente dai vostri capelli: è fondamentale riuscire a sbarazzarsi di tutta la soluzione.

Applicate un neutralizzatore professionale. La soluzione neutralizzante inizia il processo di ri-formare le proteine rotte nei capelli. Tenete la testa in giù e agitate delicatamente. Assicuratevi di non danneggiare con l’asciugamano i vostri nuovi riccioli dato che ci vorranno fino a 24 ore per fissarsi. Non pettinate i capelli mentre si è in questa fase. I capelli con permanente hanno bisogno di una grande attenzione e cura. Imparare a curare la propria permanente è un passo importante.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *