Ricarica cartucce stampanti fai da te

Se siete un utente di un moderno computer, vi siete sicuramente chiesti se i programmi di ricarica delle cartucce a getto d’inchiostro sono un buon affare oppure una truffa.

Il compromesso per la stampa a getto d’inchiostro è sempre stato il costo basso della stampante rispetto al costo totale delle cartucce. Comprare una stampante per meno di 50 euro, e pagare la sostituzione delle cartucce probabilmente ancora di più di quanto non sia costata la stampante non è un grande affare, considerato che tutte le cartucce vuote di solito finiscono in discarica.

Ma ci sono delle alternative: una è quella di pagare centinaia o migliaia di euro per una stampante laser. Un’altra è quella di riempire le cartucce da soli. La terza è quella di farsele ricaricate da una terza parte. Con il fai-da-te è possibile ottenere i migliori risultati con cartucce per stampanti di fascia media o bassa, che hanno serbatoi di inchiostro semplici e non hanno la testina di stampa integrata. Le testine di stampa usa-e-getta, infatti, non sono progettate per durare per sempre.

I kit di ricarica delle cartucce, però, non vanno bene per tutti. Alcune persone hanno bisogno di una corrispondenza abbastanza precisa con l’inchiostro del fornitore. La stampa delle fotografie, per esempio, è un settore in cui piccole differenze possono diventare grandi, ed in tal caso è meglio usare le cartucce originali se volete evitare di fare un pasticcio con questi kit.

Se invece non dovete stampare foto, la procedura per la ricarica fai da te è relativamente semplice. Praticate un foro in cui la figura che vi verrà fornita dice di farlo. Attraverso il foro, pompate la quantità di inchiostro che le istruzioni specificano, usando la siringa in dotazione. Fate quant’altro specificato nelle istruzioni. I kit di ricarica di inchiostro per la stampante, quindi, non sono difficili da usare, e con essi si possono ottenere buoni risultati già al primo tentativo.

Alcuni suggerimenti aggiuntivi per la ricarica di una cartuccia. Mettete sotto un giornale prima di iniziare. Assicuratevi di seguire le istruzioni per la cartuccia giusta. Non riempite troppo la cartuccia. A meno che le istruzioni non dicano il contrario, subito dopo il riempimento pulite la siringa usata per iniettare l’inchiostro. Riempite la siringa con acqua calda e spruzzate l’acqua dal suo ugello. Ripetete questa operazione tante volte quante ritenete necessario.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *