Come diventare meccanico fai da te

La maggior parte delle volte che si porta l’auto dal meccanico si finisce con il pagare delle costose fatture che spesso ci rovinano la vita. Molti interventi di manutenzione ed alcune piccole riparazioni, però, possono venire effettuate con poca spesa da soli grazie al fai-da-te.

Spesso, in effetti, se non si è disposti a pagare somme eccessive si può fare il lavoro del meccanico in pochi minuti, sapendo quel che occorre fare. Tenete a mente che molti meccanici fai-da-te non avevano mai fatto prima dei lavori sulla propria macchina, ma hanno visto che in fondo non era così difficile. In tal modo, potrete realizzarvi e risparmierete anche un mucchio di soldi.

Naturalmente, non tutti i lavori sulle auto sono veloci e facili da fare. Ma con le competenze e gli strumenti giusti a disposizione, è possibile riparare e manutenere la propria auto da soli e risparmiare un sacco di soldi. Per diventare un meccanico fai da te, però, la prima cosa che dovete fare è imparare le basi di funzionamento delle automobili. Non è sufficiente sapee identificare singole parti: dovete sapere cosa fanno e quale ruolo hanno nel sistema in cui sono collocate.

Per esempio, diciamo di sapere come il radiatore si presenta e dove si trova sull’auto. Ma sapete davvero che cosa fa, o che cosa potrebbe accadere se la vostra auto non ne avesse uno? Ci sono vari modi in cui si può imparare di più sulla propria auto e sui veicoli in generale.

Un modo è quello di chiudersi in una stanza tranquilla e trascorrere qualche ora facendo ricerche sul web. Ci sono infatti un sacco di risorse gratuite e utili che possono dirvi di più su come funziona una macchina. Un’altra opzione è quella di acquistare un manuale di officina per la vostra auto. Spesso hanno disegni dettagliati, diagrammi e fotografie, nonché le istruzioni passo-passo. L’ultima opzione è andare a frequentare un corso di meccanico di base per fare pratica.

Alcuni appassionati di auto prendono le cose sul serio e compiono anche un passo ulteriore ottenendo un lavoro come apprendista meccanico. In questo modo, non solo si impara a riparare e manutenere le auto in un ambiente pratico, ma si viene pure pagati per risolvere i problemi.

Le conoscenze e le competenze sono due cose di cui avete bisogno per diventare un meccanico fai da te. Ma l’altro aspetto importante della manutenzione del veicolo sono gli attrezzi. Se non si dispone di alcun attrezzo, o degli strumenti giusti per svolgere un lavoro particolare, si potrebbe finire con il causare dei danni. Se avete intenzione di fare tutta una serie di lavori sulla vostra auto, avrete quindi bisogno di dotarvi di una serie di strumenti utilizzati in qualsiasi autofficina.

Tipici esempi di strumenti necessari sono:  un dispositivo per sollevare un’estremità della vettura in modo sicuro e rapido; una serie di chiavi per smontare i motori e altre parti delle automobili; un set di cacciaviti che includa cacciaviti a lungo braccio per le aree difficili da raggiungere; cavalletti per sostenere il peso della vostra auto quando la sollevate; un tester per le misure elettriche.

Un meccanico fai da te più evoluto potrebbe dotarsi anche di strumenti più sofisticati, come ad esempio un lettore di codici di errore, che può aiutare a determinare i guasti specifici registrati dal computer dell’auto. La “centralina elettronica”, infatti, legge le informazioni dal molti sensori presenti nell’auto e intorno al suo motore. Se qualcosa non va, registrerà un codice di errore e illuminerà una spia sul cruscotto della vostra auto. Il lettore dei codici di errore vi dirà esattamente quale parte è difettosa.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *