Come eliminare il grasso dalle braccia

Alcune zone del corpo sono predisposte ad accumulare del grasso testardo. Dopo aver reso tonico il resto del vostro corpo attraverso l’esercizio, questo tipo di grasso fuoriesce dalle braccia come una nota dolente.

Nelle donne, le braccia flaccide possono essere accompagnate da ascelle grasse. Il grasso del braccio può essere un killer della fiducia per molte persone, e un tipo di grasso di cui esse preferirebbero assolutamente sbarazzarsi. Con gli esercizi giusti, è possibile tonificare i tricipiti ed i bicipiti, e liberare le braccia del grasso indesiderato che è stato un punto dolente per troppo tempo.

Ecco alcuni semplici esercizi che, se eseguiti regolarmente e accompagnati da una corretta alimentazione, possono aiutare a sbarazzarsi rapidamente delle braccia grasse. Il primo è l’esercizio del braccio rotante, che è possibile eseguire da solo, o come primo di una serie di esercizi per la riduzione del grasso dalle braccia. Inoltre, è un ottimo esercizio di riscaldamento.

Mettetevi in ​​posizione eretta con i piedi leggermente divaricati. Allungate le braccia da ciascun lato, tenendole parallele al pavimento. Mettete le mani a pugno. Iniziate ruotando i pugni per mettere le braccia in moto con movimenti in senso orario veloci. Fate questo finché non si è ruotato le braccia per 20 volte. Portate le braccia verso il basso lungo i fianchi e rilassatevi per 15 secondi. Ripetete l’esercizio da 10 a 15 volte. Fatelo almeno due volte al giorno.

Un altro semplice esercizio è quello delle forbici, che tonifica e rinforza le braccia. Mettetevi in ​​posizione eretta con le gambe ed i piedi aperti. Allungate le braccia di fronte a voi nella forma della lettera “V”. Portate le braccia ad attraversare l’un l’altra a formare la lettera “X”. Andate avanti e indietro tra le posizioni “V” e “X” per 20 volte. Appoggiate le braccia lungo i fianchi e rilassatevi per 10-15 secondi. Ripetete l’esercizio da 10 a 20 volte. Eseguitelo due volte al giorno.

Infine, l’esercizio delle braccia che si tuffano consente invece di flettere i tricipiti ed i bicipiti. Mettetevi in ​​posizione eretta con cosce, gambe e piedi aperti. Allungate le braccia di lato con i palmi rivolti in avanti. Con un movimento ampio, portate le braccia verso il basso, girando i palmi delle mani verso il retro. Portate le braccia dietro, palmi verso il cielo e gomiti leggermente piegati verso il pavimento. Ripetete questi due movimenti in rapida successione 20 volte.

Portate le braccia lungo i fianchi e rilassatevi da 10 a 15 secondi. Ripetete l’esercizio da 8 a 10 volte. Fatelo due volte al giorno. È possibile tenere una bottiglia d’acqua o una lattina di pomodori o la zuppa in ogni mano. Ciò vi permetterà di afferrare qualcosa, che a sua volta spremerà i vostri muscoli, dando alle braccia un po’ di azione di flessione in più.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *