Come fare la frangia fai da te

Come tagliare da soli la propria frangia è senza dubbio un argomento obbligatorio per chi si interessa di bellezza e, in particolare, tiene alla propria acconciatura.

Una delle cose più fastidiose dell’avere i capelli con la frangia è il suo mantenimento costante per avere i capelli sempre in una forma chic piuttosto che sciatta, in quanto questo tipo di acconciatura richiede molta più manutenzione rispetto a un taglio di capelli senza frangia. Se sei una persona amante del fai-da-te, su Internet ci sono un sacco di video su come impugnare le forbici e prendere la situazione nelle proprie mani, i quali illustrano le migliori tecniche di taglio della frangia.

Ecco alcuni dei migliori suggerimenti che ho tratto guardando questi video. Innanzitutto, tagliate sempre i capelli mentre sono asciutti, dato che se si tagliano bagnati quando si asciugano tornano su, e si potrebbe finire con il tagliare la frangetta nel modo sbagliato. Inoltre, andate piano: i capelli si possono sempre tagliare di più, ma non si possono mai ripristinare i capelli tagliati.

Inoltre, non tagliate con un’unica linea retta da una parte all’altra, utilizzate piuttosto tanti piccoli tagli. Si stanno tagliando i capelli, non la carta, quindi ciò dà un aspetto più strutturato e naturale ai capelli. E non usate le forbici da cucina, bensì le vere forbici per capelli. Se si desidera avere dei bordi arrotondati su ogni lato della propria frangia, torcete i capelli prima di tagliarli e in questo modo si avranno dei bordi leggermente curvi che incorniceranno il vostro viso.

In effetti, se si vuole tagliare la propria frangia è raccomandabile usare delle forbici da parrucchiere appropriate ma, in mancanza di queste ultime, anche delle forbici per carta abbastanza piccole e abbastanza affilate possono andar bene. Vi servirà poi, naturalmente, un buon pettine a coda. Se preferite tagliare i capelli bagnati – facendo attenzione a quanto segnalato – avrete bisogno di un flacone spray da viaggio, nonché di un asciugacapelli e di una spazzola rotonda con cui in seguito contribuire ad asciugare la vostra frangia.

Tagliate la vostra frangia stando sedute in un posto in cui potete guardarvi  allo specchio. Se si è in una situazione traballante allora così sarà anche la vostra frangia. Mettete della carta o plastica sul pavimento, o qualsiasi materiale che possa essere riciclato. È possibile usare anche un asciugamano, ma tutti quei minuscoli frammenti di capelli vi rimarranno intrappolati per sempre.

Spruzzate la parte anteriore dei vostri capelli con acqua e partite dal basso verso il centro. Ora sezionate la vostra frangia. In questo il  pettine a coda vi tornerà utile. Selezionate un punto o linea di taglio posto sulla parte superiore della testa. Più indietro si va e più pesante è la frangia, ma in genere non si vuole andare oltre il livello posto a metà altezza delle proprie orecchie.

Stendete i capelli verso il basso e raggruppateli leggermente a forma a cuneo rovesciato, con la parte più stretta che passerà fra le vostre sopracciglia. A questo punto tagliate orizzontalmente. Ricordate che i capelli si allungano un po’ quando sono bagnati, per cui tagliate un po’ più in basso di dove realmente a primo acchito vorreste, dato che non potrete tornare indietro.

Tagliate un pochino alla volta, in questo caso si può sempre tornare indietro e tagliare un altro po’ più tardi o in seguito. Mantenete il pettine a livello in modo che la lunghezza della frangia sia la stessa lunghezza lungo tutto il viso.  Asciugate i capelli come fareste normalmente. Potete usare una spazzola rotonda e dirigere il flusso di aria calda del phon dal basso sopra i capelli.

Una volta che i capelli sono asciutti è possibile valutare la lunghezza della vostra frangia e come è venuta. Se è ancora troppo lunga potete spruzzare di nuovo un po’ d’acqua e tornare all’ultimo passo della procedura, tagliando un pochino alla volta fino ad ottenere la giusta lunghezza. Quando i capelli sono asciutti potete anche tagliare eventuali piccoli capelli vaganti che gironzolano fuori.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *