Come fare una piscina interrata fai da te

Costruire una piscina interrata fai da te può essere più difficile di quanto possa sembrare a prima vista. Ci sono tre tipi principali di piscine interrate: in cemento, foderate in vinile e le piscine in fibra di vetro.

Le piscine in cemento sono veramente delle piscine su misura e possono essere realizzate in qualsiasi forma o dimensione. In questi tipi di piscine del calcestruzzo viene sparato da una pistola su pareti in acciaio rinforzato, dopodiché il cemento viene intonacato per renderlo liscio, verniciato, e rifinito con una superficie strutturata o con delle belle piastrelle.

Installare una piscina in cemento richiede più tempo di qualsiasi altro tipo, in genere da tre a 12 settimane, ma è considerato il tipo più forte e durevole di piscina. Infatti, ci sono molte piscine in cemento ancora in uso oggi che hanno ben più di 50 anni. E, a differenza di qualsiasi altro tipo di piscina interrata, le piscine in cemento possono essere rimodellate, ampliate e aggiornate.

Le piscine in vinile, invece, sono costituite da un rivestimento flessibile preformato che si inserisce in un buco nel terreno e si attacca ad un telaio con pareti di rinforzo in acciaio, alluminio o polimero non corrosivo. La maggior parte delle piscine in vinile sono di forma rettangolare, ma fodere in vinile sono disponibili in decine di modelli e colori per soddisfare chiunque.

Quando si considera una piscina di vinile, occorre essere consapevoli del fatto che giocattoli, animali domestici e oggetti taglienti possono perforare il rivestimento. Sebbene le fodere possano essere riparate, meglio sceglierne una di almeno 20-30 mm di spessore. Il tempo di costruzione per una piscina rivestita di vinile è generalmente compreso fra una e tre settimane.

Infine, le piscine in vetroresina sono un unico pezzo modellato in fabbrica a forma di ciotola gigante, che viene messa nel buco scavato da una gru. Come risultato, le vasche in vetroresina possono essere installate molto più velocemente rispetto ad altri tipi di piscina, e hanno una finitura estremamente durevole. In alcuni casi, l’installazione richiede un minimo di tre giorni.

Il vero prezzo di una piscina interrata è spesso circa il doppio del costo della piscina stessa, in quanto è necessario valorizzare il paesaggio, acquistare accessori ed investire in manutenzione della piscina. Ecco un elenco di elementi in genere non inclusi nel prezzo della piscina: l’illuminazione esterna, i percorsi, i ponti, le recinzioni, gli schermi per la privacy, le vasche idromassaggio, il kit per il test dell’acqua, i mobili da giardino, le prese elettriche esterne, etc.

Il costo medio di una piscina, anche se la si costruisce da soli, è di circa 25.000 euro. Se riuscite a ottenere il permesso per realizzarla, dovete noleggiare l’attrezzatura necessaria la costruzione (di solito almeno un escavatore) e scavare la zona dove la piscina andrà. Dovrete poi cercare di uniformare il terreno il più possibile lungo quello che diventerà il fondo della vostra piscina.

A questo punto, se optate per la piscina in cemento, dovete realizzare il fondo e le pareti in calcestruzzo, ovvero in cemento armato. Successivamente, sarà necessario creare un sistema di alimentazione e filtrazione dell’acqua. Infine, voi (o chi per voi) dovete occuparvi della parte elettrica, necessaria per le luci e per alimentare il sistema di filtrazione dell’acqua della piscina.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *