Come fare yoga fai da te

Se lavorate fino a tardi o il pensiero di uscire, trovare parcheggio e spendere dei soldi per una seduta di yoga vi impigrisce, invece di cercare scuse potete considerare l’idea di fare yoga a casa vostra.

In effetti, si può davvero fare yoga da soli e lo si potrebbe anche trovare più soddisfacente che andare a un corso. Dieci minuti o trenta minuti di yoga, fatti con la dovuta concentrazione, possono essere molto efficaci e vi faranno sentire stupendamente. Se siete nuovi all’auto-pratica dello yoga, non puntate alla lunghezza della seduta, ma piuttosto alla sua qualità.

Iniziate quindi con una pratica più breve di 10-30 minuti (o un’altra durata che vi sembra realistica nel vostro caso) e poi, quando avrete successo, vorrete completare ciò che avete iniziato. È possibile partire da lì e aggiungere 5 minuti ogni settimana, se il tempo ve lo permette.

Procuratevi alcuni grandi libri con la copertina rigida. Non importa se li avete letti, dato che saranno ottimi come “blocchi di yoga”. Avete una vecchia sciarpa o la cintura di una veste? Funzionano perfettamente come cinghie di yoga. Il cuscino del divano può essere usato come un cuscino per lo yoga, e un paio di asciugamani piegati funzionano come una coperta di yoga.

Non lasciate che la mancanza di materiali “ufficiali” vi trattenga dal praticare lo yoga. Diventate creativi con quello che avete già in casa e se non trovate degli accessori che amate fra le mura domestiche, concedetevi il lusso di investire in un set per lo yoga che si possa usare a casa.

Non preoccupatevi di fare una nuova posa difficile correttamente senza avere gli occhi di un insegnante su di voi. Quando si è all’inizio della pratica a casa e si è già seguita qualche lezione, iniziate con ciò che vi è familiare: fate le pose che conoscete bene, e vedete se è possibile utilizzare ciò che avete sentito dagli insegnanti in classe sia per auto-correggere che per aiutarvi a focalizzare la mente su quello che state facendo. Sarete stupiti di ciò che si può ricordare e di ciò che si sa.

Si può inoltre notare che la pratica dello yoga diventa una meditazione in movimento quando non c’è nessuna voce fuori a distrarvi e sarete in grado di concentrarvi completamente da soli nel momento in cui lo praticate. Ma come fare se non avete mai seguito una lezione?

Si possono prendere in considerazione delle lezioni di yoga online come aiuto per motivare e guidare l’utente attraverso una pratica con il contributo diretto del maestro, soprattutto se siete novizi completi. Lo yoga online è più divertente ed economico rispetto a un DVD perché si ottiene un accesso illimitato a centinaia di corsi per un determinato costo mensile.

Prendersi il tempo di riposo alla fine della propria pratica può, sorprendentemente, essere una delle parti più difficili del fare yoga a casa, ma non lesinate! Pensate al Savàsana come una deliziosa ricompensa dopo un duro lavoro. Non solo ci si sente sorpresi nel constatare tutti i suoi vantaggi, ma quando la si pratica a casa si può rimanere più a lungo in tale stato, finché il corpo e la mente hanno bisogno. Se avverti sonnolenza dopo la savàsana e vuoi assopirti un paio di minuti, fallo!



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *