Come individuare una perdita d’acqua nel muro

In genere, non è facile individuare la fonte di eventuali perdite d’acqua nella propria casa, a meno che non abbiate una termocamera a disposizione. I segni visivi della perdita d’acqua sono ottimi indicatori di quale sia l’origine della perdita stessa, che si tratti di acqua proveniente attraverso le pareti o dal pavimento.

Se pensate di avere una perdita d’acqua in base al fatto che vi sono alcune aree umide o fredde sul vostro muro, è necessario verificare che queste zone siano realmente umide o fredde, e ci sono una serie di strumenti a disposizione che possono aiutarvi in questo, come ad esempio un termometro di superficie e un igrometro. Se non possedete uno di questi dispositivi, basta usare il dorso della mano per rilevare le aree più fredde della vostra parete, pavimento o soffitto.

Un misuratore di umidità permette invece di applicare due sensori nel muro e mette alla prova la vostra parete per quanto riguarda l’umidità. Utilizzate un misuratore di umidità per trovare l’area precisa del muro interessata dalla perdita. È inoltre possibile utilizzare un igrometro, che misura il contenuto di umidità dell’aria nella stanza, ed è utile per determinare se la condensazione è la vera causa dei vostro problema, piuttosto che una perdita d’acqua dietro o nel muro.

La perdita d’acqua nella parete o sotto il pavimento o sul soffitto può venire dalla vostra rete idrica o da quella dei termosifoni, oppure ci può essere una perdita d’acqua dalle rete idrica o dei termosifoni del vostro vicino. Se l’acqua fuoriesce in bagno o in cucina è una buona idea quella di controllare i tubi di elettrodomestici, vasca da bagno, box doccia, lavabo e servizi igienici.

È possibile verificare se la perdita è dovuta a un malfunzionamento del vostro scarico di superficie utilizzando un sacchetto di colorante per scarichi che si può acquistare dai negozi di materiali per costruzione. Mettete il colorante nello scarico e poi riempite lo scarico con acqua. Questo colorante si illumina al buio in modo da poter poi guardare le vostre perdite durante la notte e cercare il colorante per confermare che l’acqua proviene dal vostro scarico di superficie.

Se l’acqua viene individuata al livello del vostro piano, si dovrebbe verificare il sistema di riscaldamento, in quanto esso potrebbe essere la fonte della fuga di liquido. Controllate i tubi ed i termosifoni, con il primo controllo dedicato naturalmente ai tubi che corrono più vicino alla zona umida. È inoltre possibile chiedere a un idraulico di controllare il livello della pressione dell’acqua nella caldaia, se avete il riscaldamento autonomo, e di fare una prova di pressione per rintracciare una eventuale perdita nel sistema.

Se non è possibile trovare eventuali perdite, ma avete ancora macchie di umido e freddo sulla parete, queste possono essere causate semplicemente dall’umido, piuttosto che da una perdita. Probabilmente dovreste togliere tutto l’intonaco nella zona colpita ed attendere che il muro si asciughi completamente, dopodiché trattare la parete con un detergente anti-muffa. Dopo aver pulito tutto, andrebbe rifatto l’intonaco e data una mano di una speciale vernice anti-muffa per prevenire il problema.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *