Come lavare un tappeto fai da te

Il passare del tempo non fa che, inevitabilmente, sporcare i tappeti della vostra casa. Ti volti un giorno ed i vostri tappeti sono di una tonalità più scura rispetto a quando li avevate messi. Oppure, si fa un grande pulizia solo per rivelare quanto sporco è davvero il resto della moquette.

Ecco un modo ecologico per pulirli. Quello che vi serve è, semplicemente, sale, borace e aceto bianco. Avete anche bisogno di un’attrezzatura: un aspirapolvere ed un pulitore a vapore. Iniziate con una buona pulizia del vecchio tappeto per poi passare alla parte più pesante di tutto il lavoro. Ecco comunque come conviene procedere nella pulizia, passo dopo passo.

La prima cosa è passare sopra il tappeto o la moquette un aspirapolvere come non avete mai fatto prima: andate in 3 direzioni diverse e prendetevi il vostro tempo. Rimuovete la polvere, i capelli e le particelle. Può darsi che questa fase richieda un bel po’ di tempo, se la superficie da pulire è notevole, ma è un lavoro preliminare indispensabile per passare alla fase successiva.

A questo punto mescolate 1/4 di tazza di sale, 1/4 di tazza di borace e 1/4 di tazza di aceto, dopodiché applicate questa pasta alle macchie profonde o alle sezioni di moquette molto sporche. Lasciate la pasta a riposarsi sul tappeto per diverse ore fino a quando non si asciuga completamente, poi rimuovetela ed aspirate via i residui usando di nuovo il vostro aspirapolvere.

Ora avviate il pulitore a vapore. Affittare una macchina a vapore è talvolta l’opzione migliore per aumentare l’efficienza, ma fate un po’ di pre-pulizia della macchina. Non importa che pratichiate una sorta di shampoo al tappeto. L’acqua calda può togliere la maggior parte sporcizia dal vostro tappeto da sola, basta assicurarsi di riempire la macchina con acqua molto calda.

Se la moquette è particolarmente sporca, è possibile aggiungere 1 tazza di aceto bianco per 2,5 litri di acqua per una pulizia molto profonda. La maggior parte delle macchine hanno 2 modalità. Con un primo pulsante si rilascia l’acqua calda, mentre con il secondo pulsante si succhia l’acqua indietro. Trascorrete circa 3/4 del vostro tempo nella seconda modalità. Impregnate quindi il tappeto per poi passare altre tre o quattro volte per asciugare il tappeto il più possibile.

Con il vapore potete pulire i tappeti una seconda volta. Dopodiché, lasciate che asciughino completamente. Una volta che sono in gran parte asciutti si possono portare i mobili a posto, ma di solito conviene mettere un foglio di alluminio sotto le gambe per evitare qualsiasi macchia per “sanguinamento” sui tappeti bagnati. Poi, lasciateli asciugare prima di camminarci sopra.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *