Come piegare il plexiglass fai da te

È abbastanza semplice piegare una lastra di plexiglass per i vostri progetti, con l’aiuto di una semplice maschera e fonti di calore comuni. La difficoltà con piccoli progetti, con curve strette ravvicinate, è il controllo della sorgente di calore in modo che la curva adiacente non venga influenzata.

Per creare curve per i progetti su piccola scala in plexiglass o acrilico da 5 mm di spessore o più sottile, è possibile utilizzare una piccola torcia a butano, o una pistola termica per la sverniciatura (che di solito è migliore per progetti di grandi dimensioni, dato che non si può controllare facilmente la linea di calore), o uno strumento di calore che funziona in modo simile.

Gli asciugacapelli, invece, non raggiungono il livello di calore necessario per piegare qualcosa di più di un foglio di acrilico molto sottile e spostano troppa aria per essere di grande utilità. Lavorate sempre in un ambiente ben ventilato lontano da materiali infiammabili. Indossate occhiali protettivi, e usate guanti da saldatura per proteggere le mani dalle ustioni.

Molti tutorial online mostrano l’uso di una semplice maschera di piegatura utilizzando una qualsiasi di queste fonti di calore per ammorbidire il plexiglass in misura sufficiente per piegarlo. Usando tali istruzioni, un modellatore può piegare qualsiasi cosa, da sottili fogli di acrilico, fino a lastre di plexiglass spesse 5 mm, adatte per la maggior parte dei progetti fai-da-te.

Per impostare delle curve semplici per i vostri progetti in plexiglass, è necessario prima rimuovere l’eventuale copertura protettiva dal materiale che si desidera piegare. Adagiate il plexiglass su una superficie di lavoro sicura e inserite un listello circa 8 mm sopra a dove si desidera che la curva si crei. La distanza esatta sarà determinata dallo spessore del materiale plastico: un plexiglass più spesso avrà bisogno, evidentemente, di una curva di raggio più ampio.

Utilizzate un righello per controllare che la vostra lastra di plexiglas sia tenuta bloccata ad angolo retto sotto il vostro listello. Il listello di legno limiterà l’applicazione di calore (ma si incendierà se surriscaldate il legno) e permetterà alla plastica sotto di esso di diventare abbastanza morbida da piegarsi. Se possibile, lasciate libera la fine della striscia di plexiglass, così che la si possa facilmente spingere verso l’alto e piegare con una mano protetta da un guanto di saldatura.

Con la lastra di plexiglass fissata saldamente alla superficie di lavoro sotto un listello che definisce dove la curvatura sarà, è il momento di riscaldare il vostro materiale uniformemente lungo una linea di fronte al listello della maschera fissata al tavolo di lavoro. Per essere sicuri di riscaldare in modo uniforme, passate la sorgente di calore a bassa velocità lungo la linea di plexiglass di fronte alla maschera, tenendo abbastanza la fonte di calore da non bruciare il listello di legno.

Si dovrà lavorare prima su pezzetti di plexiglass di prova per stabilire quale velocità e quanto vicino si deve stare al vostro materiale da piegare. Mentre si sta applicando il calore lungo la linea curva, premete delicatamente sulla lastra di plexiglass in modo che inizi a piegarsi. Verrà un punto in cui il materiale si sposta facilmente verso l’alto in quanto raggiunge uno stato fuso. Si dovrebbe essere in grado di sentire questo punto in modo uniforme per tutta la lunghezza.

Quando sentite che la vostra lastra vi sta permettendo di spingere in modo uniforme su di essa, rimuovete la fonte di calore e mettetela in sicurezza da parte su una superficie resistente al calore. Tenendo la lastra in plexiglass uniformemente con entrambe le mani (dentro i guanti protettivi) spingete la piegatura delicatamente contro la linea della maschera, con una pressione uniforme. Infine, quando la lastra raggiunge la curvatura desiderata, tenete la plastica in posizione per alcuni secondi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *