Come raccogliere l’acqua piovana fai da te

Costruirsi il proprio sistema di raccolta delle acque piovane fai-da-te è un ottimo modo per ridurre il consumo d’acqua. Lo sapevate che una persona spreca in media circa 30 litri di acqua al giorno? Provate a immaginare se si potesse risparmiare almeno un terzo del consumo d’acqua.

Ebbene, si può! Un sistema di raccolta delle acque piovane è davvero un ottimo modo per riciclare l’acqua durante i caldi mesi estivi, quando la conservazione dell’acqua è più necessaria. La raccolta di acqua piovana è stata praticata per secoli e oggi sta tornando di moda. Vediamo quindi come realizzare un sistema di raccolta dell’acqua piovana fai-da-te per la vostra casa.

Il primo passo è procurarsi un grosso bidone dell’acqua e praticarvi in alto un foro in cui far confluire l’acqua proveniente dalla grondaia. Come serbatoio, potete usare un unico bidone o più contenitori collegati fra loro con dei tubi, in modo che quando il primo è pieno si riempia per sfioro e caduta il secondo e così via. Potete anche usare un bidone per ciascuna grondaia.

L’acqua stagnante può essere un rifugio per le zanzare, quindi vogliamo tenere l’acqua al riparo da queste intruse sigillando opportunamente il tutto. Collocate un filtro nell’apertura della grondaia sul tetto. Ciò impedirà ai detriti di grandi dimensioni di farsi strada fino al serbatoio portando a un potenziale intasamento delle grondaie o dei raccordi fino al serbatoio.

Se usate l’acqua piovana per l’irrigazione del giardino non avete bisogno di ulteriori sistemi di filtraggio e purificazione dell’acqua. Tuttavia, vi è un crescente interesse ad utilizzare l’acqua piovana per bere e per altri usi interni. In tal caso, l’installazione di apparecchiature di filtraggio e purificazione può rimuovere i contaminanti, però il rischio di prendere malattie mortali è elevato.

Anche i migliori sistemi di filtrazione permetteranno a delle particelle indesiderate di finire in un serbatoio dell’acqua piovana. Queste tenderanno a sedimentare in fondo al vostro serbatoio, ed è meglio non disturbarle, non prelevando l’acqua dal fondo del serbatoio. Utilizzate piuttosto un filtro galleggiante, che estrae l’acqua dal centro del serbatoio, lasciando i sedimenti indisturbati.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *