Come realizzare un album fotografico fai da te

Fare un album fotografico, ad es. di nozze, con il fai-da-te non è così difficile come si potrebbe pensare. Creare il vostro album è, sì, un processo noioso, ma è anche una delle parti più gratificanti della pianificazione di un evento, che siano le nozze o altro. Avrete un bell’album per tutta la vita, o comunque un bel libro che racconta una storia meravigliosa.

Dovete riprendere alcune immagini di ogni fase dell’evento: preparazione, cerimonia, ora del cocktail, accoglienza degli ospiti, momenti speciali (taglio della torta, discorsi, danza, fuga, etc.). Quante immagini avrete in ogni categoria (e quante categorie saranno) dipende da un sacco di cose, ma tenete presente che alla fine si metteranno nell’album solo da 50 a 100 foto. Quindi il passo successivo è eliminare le foto cattive (di ospiti abbagliati dal flash, per esempio).

Se è necessario contrassegnare il dietro di una foto, usate una matita (un inchiostro non permanente può sporcare e la penna a sfera rovina le foto) e un tocco leggero, poiché la pressione della matita potrebbe intaccare l’immagine). Un’alternativa migliore è usare adesivi tipo post-it. È possibile scrivere su questi foglietti prima di attaccarli al retro delle foto. Si possono anche usare post-it di colore diverso per diverse categorie o differenti album, se sono più d’uno.

A questo punto scegliete il tipo di album. Ci sono molte opzioni per gli album. Si può andare sul tradizionale con un album di stile classico, che è generalmente rilegato come un libro in cui i telai nascondono i bordi delle foto. A seconda della qualità (gli album tradizionali sono disponibili in pelle, tela, e anche in ecopelle e pelle scamosciata), questi album possono essere molto robusti e tendono a sopportare l’usura dovuta all’età e si comportano meglio di altri stili possibili.

Se però volete qualcosa di più creativo, provate un album di tessuto. Molti fotografi offrono ora album di seta giapponesi rilegati su misura in cui le foto sono montate direttamente su pagine con rilievi fatti a mano. Questi squisiti (e costosi) album, però, sono delicati. Un’opzione moderna è rappresentata dai libri da tavolo da caffè: come una rivista creata solo per voi, questi album sono disponibili in una gamma di colori e materiali, e le possibilità di layout sono infinite.

Come i libri, che sono stampati con una pressa, così piuttosto che le foto reali qui avete delle pagine con le vostre foto stampate su di esse. I costi di allestimento sono piuttosto elevati, ma una volta che avete un layout pronto, spesso è possibile ordinare parecchi album aggiuntivi per una frazione minima del costo iniziale. In fondo, è la stessa cosa che succede con la stampa offset dei libri, conveniente se si stampano molte copie, ad esempio da regalare a parenti e amici.

E se non siete interessati a un album fotografico vero e proprio – nel senso di cartaceo – potete creare un album digitale con uno dei numerosi software gratuiti scaricabili da Internet. Basta procurarsi i file digitali dal proprio fotografo. È possibile poi conservarli con l’album sul disco rigido, caricarli su un sito di foto per la condivisione, fare presentazioni DVD, e ordinare stampe ogni volta che volete. O salvare l’album su un Dvd insieme al suo software e magari regalarlo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *