Come rilegare un libro fai da te

L’arte di rilegare un libro è un antico mestiere, ma in realtà non è molto difficile da fare e con quasi nessuna pratica è possibile ottenere risultati davvero eccellenti. Se siete alla ricerca di lavori di fai-da-te divertenti o modi rapidi di fare bei regali, allora questo potrebbe essere il progetto per voi.

Tutto quello che vi serve per una rilegatura fai-da-te è: una risma di carta A4 (è possibile utilizzare carta lucida, carta spessa o sottile e naturalmente colorata o anche prestampata o scritta attraverso un apposito software di impaginazione per libri); un po’ di colla bianca vinilica; un foglio di cartoncino rigido o ondulato; alcuni tessuti o pelle per la copertina (ad es. potete facilmente ricavare il tessuto da un vecchio paio di pantaloni o alcune vecchie tende, cuscini o quant’altro).

Ordinate i fogli di carta in (almeno 4) pile di 8 fogli A4. Otto fogli sono un buon numero. perché se si piega a metà ogni foglio A4 si creano quattro pagine del libro, per cui ogni blocchetto di otto fogli permette di creare 32 pagine. Il vostro libro dovrebbe avere almeno quattro di questi blocchi da otto fogli che quindi corrisponderanno a 128 pagine. È possibile utilizzare solo della carta comune oppure della carta su cui è già stata stampata un’intestazione e un piè di pagina.

A questo punto piegate ogni pila di 8 fogli a metà, il più ordinatamente possibile e mantenendo la carta il più allineata possibile. Dopodiché, aprite ogni pila di 8 fogli di carta piegata e giratela. Poi cucite insieme le pagine usando una cucitrice apribile, cioè a lungo braccio che fa leva su un perno. Posizionate i punti di cucitura lungo la piegatura dei fogli A4, a 5 cm dai bordi superiore e inferiore, in modo che ogni pagina abbia solo due graffette, una più in alto e una più in basso.

Ora potete incollare la rilegatura sui fogli. Avete spillato almeno quattro delle pile di otto fogli che formano 32 pagine ciascuno e avete bisogno di bloccarle insieme. In primo luogo, tagliate un pezzo di tessuto sottile della stessa lunghezza dell’altezza della pagina e di larghezza pari a circa cinque volte lo spessore di tutti i fogli tenuti insieme. Tenete i fogli strettamente insieme e tutti in fila, con l’aiuto di clip giganti. Quando sono tutti ben allineati, applicate la colla alle spine dei fogli.

È possibile utilizzare colla bianca, ma è necessario fare attenzione a non lasciarla gocciolare giù per i vuoti tra i fogli. In alternativa, si può usare colla a caldo. Prima che la colla si asciughi, girate rapidamente sulla mazzetta di fogli e colla il pezzo di tessuto in modo che un po’ di tessuto sporga da ogni lato. Una volta che la colla è asciutta, con un tagliabalsa rimuovete il tessuto in eccesso. Ora avete finito la parte cartacea del libro ed è il momento di passare alla copertina dello stesso.

Mettete i fogli rilegati su un pezzo di cartoncino che sporga di qualche mm rispetto alla parte cartacea del libro immaginato disteso, quindi tenendo conto anche dello spesso dorso. Dato che in generale il foglio di cartoncino sarà più grande, con un righello segnate i bordi del libro e le linee di taglio, dopodiché tagliate il cartoncino con il tagliabalsa. La carta ondulata va bene per la copertina, ma il miglior tipo di carta è la carta rigida, usata come supporto per il disegno.

Tagliate il cartoncino in tre pezzi, copertina anteriore, posteriore e dorso. Poggiateli poi sul retro del tessuto o pelle prescelto e fate in modo che ci sia un bordo di circa 25 mm. Tagliate il materiale (tessuto o pelle). Incollate i cartoncini al materiale prescelto usando una colla bianca. Infine ripiegate verso l’interno della copertina il tessuto sporgente e incollate anche queste parti al cartoncino. Tagliate via una parte del materiale se gli angoli diventano troppo ingombranti.

A questo punto incollate la parte interna del libro preparata prima alla copertina. Spalmate un po’ di colla bianca (o una soluzione di colla di gomma) lungo il dorso interno della copertina, facendo attenzione a non fare andare la colla oltre il bordo. Poi premete il dorso della parte interna del libro sulla colla lasciandolo in verticale con l’aiuto di pile di libri posti di fianco. È probabilmente una buona idea lasciare il libro così, sdraiato sulla schiena, finché non si asciuga per bene.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *