Come si fa il cemento fai da te

Tutti i proprietari di case hanno bisogno di conoscere il calcestruzzo al fine di risparmiare non solo tempo, ma anche fatica e denaro in determinati progetti fai-da-te. Bisogna sapere il tipo di cemento da utilizzare, la miscela corretta, saper stimare i materiali occorrenti, e così via.

Anche se oggi esistono una vasta gamma di calcestruzzi che è possibile acquistare, il calcestruzzo preconfezionato è una scelta popolare per la sua semplicità. Tutto ciò di cui si ha bisogno per usarlo è l’acqua. Tuttavia, anche se è conveniente per piccole aree, è troppo costoso da usare per grandi progetti. Per questi ultimi è meglio farsi il calcestruzzo da soli.

Il calcestruzzo, in effetti, è formato dal cemento, che agisce da legante con l’acqua e con gli inerti (sabbia, ghiaia e simili). Per risparmiare la maggior parte dei soldi, basta quindi comprare i singoli ingredienti in sacchi e mescolarseli da soli. Si tratta di un duro lavoro, ed è necessario avere gli strumenti adeguati per la miscelazione, come ad esempio una piccola betoniera.

Ci sono quattro elementi di base nel calcestruzzo: il cemento, un aggregato fine (come la sabbia), un aggregato grosso (come pietrisco o ghiaia), e acqua. Sabbia e ghiaia costituiscono la maggior parte del calcestruzzo finito, ma ci si dovrebbe sempre assicurare che i componenti siano privi di sporco e altri detriti. L’acqua migliore da usare è acqua filtrata priva di acidi, oli e solfati.

I componenti del calcestruzzo non cambiano mai, ma la qualità del risultato finale dipende sempre da come li si mescolano. Quando lavorate con sabbia umida, aggiungete 6 litri di acqua per ogni sacco di cemento per costruire muri di fondazione in calcestruzzo e muri di sostegno. Regolate la quantità di acqua secondo l’umidità della sabbia e le istruzioni del cementificio.

Per realizzare del calcestruzzo non armato (cioè senza acciaio al’interno), potete usare 0,4 mc di sabbia, 0,8 mc di ghiaia grossa e 250 kg di cemento se dovete usarlo per fondamenta e solette, e 350 kg di cemento se dovete usarlo per pilastri e muri interni. Quest’ultima quantità è adatta anche se dovete realizzare del calcestruzzo armato, comunemente noto come cemento armato.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *