Vene varicose rimedi fai da te

Le vene varicose sono piccoli vasi sanguigni gonfiati che sono facilmente percepibili attraverso la pelle. Essi appaiono come una ragnatela di linee viola o rosse, frastagliate, sottili e contorte, e sono più spesso visibili sulla parte interna delle gambe, delle caviglie, del viso e delle cosce.

Quando le valvole di queste vene superficiali si indeboliscono, non sono in grado di spingere il sangue verso il cuore e il sangue scorre all’indietro accumulandosi nelle vene. Ciò si traduce in un gonfiore e, quando il sangue comincia a stagnare, diventano blu, viola e rosse. Questa condizione si verifica in genere in età avanzata ed è più comune nelle donne che negli uomini.

Essa è causata da una circolazione del sangue lenta, impropria o dallo stare in piedi per lunghi periodi, ma anche dall’ereditarietà e dai cambiamenti ormonali. Le vene varicose non sono soltanto un problema estetico, ma sono anche molto dolorose e pruriginose. Possono causare gonfiore alle gambe e alle caviglie, facendole sentire calde e pesanti. L’apporto di sangue e ossigeno ai tessuti viene ostacolato e ciò può causare un assottigliamento della pelle, la quale inoltre diventa suscettibile ad ulcere.

Tra i rimedi casalinghi fai-da-te per le vene varicose non possiamo non citare le arance. La vitamina C presente nelle arance è cruciale nel trattamento delle vene varicose. Infatti, essa è necessaria per rafforzare i vasi sanguigni e migliorare la circolazione del sangue. È anche un ottimo antiossidante che protegge i tessuti dai danni. Mangiate quindi arance tutti i giorni.

L’aceto di sidro di mele è tuttavia il rimedio casalingo più comune per le vene varicose. Migliora l’aspetto delle vene riducendo il gonfiore e aumentando la circolazione del sangue nelle zone colpite. In pratica, immergete un panno pulito in aceto di sidro di mele ed applicatelo come impacco sulle vene varicose. Tenete l’impacco per mezz’ora. Ripetete questo impacco per due volte al giorno, fino a quando le vostre vene non riacquistano il loro aspetto normale.

Infine, l’olio di ricino ha proprietà anti-infiammatorie e stimolanti. Stimola la circolazione sanguigna e aumenta il flusso di sangue ai tessuti affamati di sangue. Inoltre, impedisce la coagulazione del sangue nelle vene e riduce il loro rigonfiamento. Massaggiate le zone colpite con l’olio di ricino caldo due volte al giorno. Poi coprite le aree con flanella calda. Il gonfiore si abbasserà e il dolore e il prurito diminuiranno. Vi sentirete sollevate quando viene tolta pressione dai vasi sanguigni.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *